martedì 20 maggio 2014

Novità & Leggerezza - Cous Cous di Cavolfiore or Cauliflower Cous Cous

 
Scroll Down for English Version
 
Ho visto questa preparazione su questo sito e ho subito messo il cavolfiore sulla lista della spesa. Mi piacciono molto il cavolfiore e tutta la famiglia delle brassicacee,  partendo dal cavolo cappuccio per ottime coleslaw, passando per il cavolo nero e la sua favolosa zuppa, fino al cavolo verza con cui si fanno degli ottimi involtini di carne di cui purtroppo Andrea non vuol neanche sentir parlare. Con il cavolfiore di solito faccio la pasta la forno la besciamella, una bontà! Stavolta ho pensato di usare questa ricetta per sostituire la pasta, o meglio il cous cous, che è fatto con il frumento, con il cavolfiore.
La consistenza è la stessa, il sapore del cavolfiore così preparato è talmente delicato che può sostituire egregiamente l'originale.
Dedicato a tutti quelli che non possono o non vogliono mangiare derivati dal frumento e anche a tutti quelli che come me sono semplicemente curiosi!
  • 1 cavolfiore
  • 1 cucchiaio di olio d'oliva o burro
  • 1 pizzico di sale
Lavate e asciugate il cavolfiore. Io l'ho fatto la sera prima, non so se il cavolfiore bagnato possa in qualche modo rovinare la consistenza del prodotto finale, non credo, ma non ho voluto rischiare.
Tagliate il cavolfiore in 4 parti, togliete il torsolo e se è morbido potete anche tagliarlo e utilizzarlo in questa ricetta altrimenti usatelo per altre preparazioni.
Dividete il cavolfiore in fioretti e metteteli nel frullatore. Non riempite troppo il frullatore altrimenti non riuscirete a farlo lavorare bene. Con brevi impulsi riducete il cavolfiore in granelli come il cous cous. A questo punto avete due opzioni: potete utilizzare il cavolfiore così com'è per accompagnare verdure saltate in padella con spezie e erbe aromatiche, oppure potete cuocerlo e servirlo come cous cous caldo. Io ho optato per la seconda versione. Se volete fare così anche voi scaldate l'olio in una padella capiente, aggiungete il cavolfiore, salate, mescolate poi chiudete con un coperchio e fate cuocere a fuoco moderato per 5-8 minuti o fino a che il cavolfiore è tenero abbastanza per i vostri gusti. Potete conservarlo in frigo per una settimana. Comodo no?
 
 
For the Recipe in English
 
Follow this link and enjoy!

lunedì 19 maggio 2014

I Suggerimenti del Lunedì - Conservare i Fiori di Zucca Freschi

 
Ho seminato 5 piante di zucchini, essenzialmente per i fiori, che adoro. Una volta che le piante sono nate, e sono sopravvissute alle razzie delle lumache, hanno cominciato a donarci i loro fiori, 3-4 al giorno. E' veramente una gran soddisfazione svegliarsi la mattina ed essere salutati da questi fiori dal colore intenso. Sono così delicati però! Rimangono aperti sulla pianta un solo giorno poi si chiudono e cominciano ad appassire. La stessa cosa succede se si raccolgono e non si usano subito. Ho ricordato che mia mamma quando mi porta i fiori di zucca del suo orto li avvolge in un po' di carta bagnata, così ho preso spunto e ho modificato il suo metodo trovando il modo per mantenerli freschi e polposi fino a che ne ho abbastanza per un paio di porzioni. Li raccolgo la mattina quando sono ben aperti, tolgo subito il pistillo e li pulisco con un po' di carta da cucina inumidita. Poi bagno due fogli di carta da cucina, li strizzo, li stendo su un piattino e ci adagio sopra e fiori di zucca, Altri due fogli di carta assorbente bagnata e strizzata, chiudo bene i lembi della carta sui 4 lati e metto in frigo facendo attenzione a che la carta rimanga sempre inumidita. I fiori si mantengono per almeno un paio di giorni come se fossero appena colti. Magari lo fanno tutti ma io non ci avevo mai pensato prima di quest'anno e avendo un micro orto in vaso non avevo mai abbastanza fiori per poterli mangiare con Andrea. Ora non più!
 

lunedì 12 maggio 2014

Con la Sorpresa - Treccia di Pane Ripiena or Stuffed Braided Bread


Scroll Down for English Version
Ecco che mi ritrovo con della pasta di pane in frigo che riposa in attesa di diventare qualcosa di buono. Ancora una volta mi son lasciata tentare dai magici intrecci del pane ripieno. Non avevo voglia della solita pagnottella così ho approfondito la ricerca e un po' di ricotta di pecora portata dalla mamma, un avanzo di un salamino casereccio portato dalla sorella numero 4. Un salamino  che ha un tocco di affumicato quasi da assomigliare a uno speck, pura bontà! Tutta questa golosità doveva essere bilanciata con una qualche verdura e così ho aggiunto degli zucchini tagliati a bastoncino, condito con olio e infornato. Ne è uscita una sinfonia di sapori che mi ha incantata. Il pane tiepido profumato dei sapori del ripieno è una vera delizia che vi esorto a provare, diventerà il vostro pane ripieno preferito! Perfetto per essere trasportato, questo pane diventerà la vostra scelta numero uno per i picnic.
Ecco la ricetta, per le dosi dovrete regolarvi in base a quanto impasto di pane avete a disposizione. Ho creato questa ricetta per utilizzare quello che avevo in casa e non ho pesato niente.
  • impasto di pane lievitato, pronto per essere utilizzato
  • ricotta
  • qualche fetta di salame, tagliata a dadini
  • 1 zucchino medio, tagliato a listarelle
  • pepe nero
  • 2 rametti di timo fresco, o un pizzico di timo essiccato
  • olio extravergine di oliva
Accendete il forno alla massima temperatura e scaldate una pietra refrattaria se la avete.
Su un foglio di carta da forno leggermente infarinato stendete la pasta di pane in forma rettangolare fino ad ottenere uno spessore di circa 1 cm, potrete utilizzare un impasto fatto con la pasta madre o con il lievito di birra, non ha importanza ai fini della riuscita.
Con un coltello incidete leggermente la pasta di pane in tre parti uguali nel senso della lunghezza. Spalmate la ricotta nella parte centrale dell'impasto di pane, aggiungete il salame, disponete lo zucchino sopra questo e condite con del pepe macinato fresco, il timo e un filo d'olio.  
Tagliate orizzontalmente la pasta di pan,e ai lati del ripieno, su tutta la lunghezza distanziando i tagli di circa 3 cm. Incrociate poi i lembi di pasta di pane alternandoli sopra il ripieno come spiegato in questa ricetta.
Infornate e abbassate la temperatura del forno a 200°C. Lasciate cuocere per circa 30/40 minuti o fino a che il pane è ben dorato e croccante. Sfornate e lasciate intiepidire su una griglia prima di tagliare a fette e servire. 



English Version
Here I find myself with some bread dough resting in the fridge and awaiting to become something good. Once again I am tempted by the magical twists of this stuffed bread. I didn’t fancy the usual loaf so I thorough I had a closed look a t what I had in the fridge and here is some ricotta cheese brought by my mother, some home cured salami brought by sister no. 4. A salami with a touch of smokiness that reminds me of speck, pure goodness! All these goodies had to be balanced with some healthy vegetables, and so I added some chopped zucchini sticks, a good seasoning, some olive oil and I baked it. The result was a symphony of flavours that enchanted me. The fragrant warm bread and the great flavours of the filling are a real treat that I urge you to try, this stuffed bread will become your favourite one! It’s perfect to be transported, this bread will become your number one choice for picnics.
Here's the recipe, I don’t give the quantities of the ingredients, just go with what you’ve got in the house and with the amount of bread dough available. I created this recipe to use up what I had in store so I didn’t weigh the ingredients.
  • leavened bread dough
  • ricotta cheese
  • a few slices of salami, diced
  • 1 medium courgette, cut into strips
  • black pepper
  • 2 sprigs of fresh thyme or a pinch of dried thyme
  • extra virgin olive oil
Preheat the oven to maximum temperature and heat a baking stone if you have it.
On a sheet of lightly floured waxed paper roll out the dough into a rectangular shape, up to a thickness of about 1 cm, you can use either sourdough or yeasted dough, it doesn’t matter.
With a knife slightly score the bread dough lengthwise into three equal parts. Spread the ricotta in the middle part of bread dough, add the salami, scatter the courgette on top of it and season with freshly ground pepper, thyme and a drizzle of olive oil .
Cut the dough horizontally at each side of the filling, along the entire length spacing the cuts of about 3 cm. Cross the dough flaps over the filling, alternating them as explained in this recipe.
Put in the oven and lower the temperature to 200°C. Bake for about 30 /40 minutes or until the bread is golden brown and crisp. Remove from the oven and let cool on a wire rack before cutting into slices and serve.

venerdì 9 maggio 2014

Mix & Match - Polpette Golose or Delectable Meatballs


Scroll Down for English Version
 
Adoro l’insalata di pollo. Anche Andrea la mangia volentieri così ogni tanto compro un pollo in rosticceria o al mercato e la preparo per pranzo. E’ uno dei piatti freddi dell’estate che vanno per la maggiore in casa nostra.
Un pollo intero però è decisamente troppo e di solito uso quello che avanza per preparare dei sandwich o accompagnandolo a delle verdure saltate, stavolta però avevo anche un paio di salamelle avanzate da una grigliata e così ho pensato di fare delle polpette. Per alleggerire l’impasto di carne così dense come quella del pollo e delle salamelle ho usato delle verdure nell’impasto, cipollotti e zucchini e naturalmente il classico pane raffermo che in casa nostra non manca mai. Lo dico con orgoglio perché il pane lo inforno in pagnottelle abbastanza grandi proprio per averne d’avanzo in modo da poterci fare il pangrattato, i crostini per le creme di verdura, le bruschette e fettunte e l'estivissima panzanella. E certo, anche le polpette! Ecco come si fanno queste gustose polpette cicciotte che ben si accompagnano a una fresca insalata di lattughini delicati e pomodori dolci che ben bilanciano le fritture.
 
Per 10 polpette circa:
  • 1 fetta di pane raffermo
  • latte
  • 1 zucchino medio, grattugiato
  • 2 cipollotti, affettati sottilmente
  • prezzemolo tritato
  • 1 tazza di polpa di pollo arrosto
  • 2 salsicce, grigliate
  • 50 g di grana grattugiato
  • 2 uova, leggermente sbattute
  • 1 cucchiaio di farina
  • sale
  • pepe
Per la panatura:
  • farina bianca
  • 1 uovo, sbattuto
  • pangrattato
      olio per friggere

Ammollate il pane in un quarto di bicchiere di latte. Grattugiate lo zucchino e affettate i cipollotti, tritate il prezzemolo e mettete il tutto in una ciotola capiente. Tritate abbastanza finemente il pollo e le salsicce con un coltello poi aggiungeteli alle verdure, aggiungete il pane ammollato riservando il latte in eccesso. Aggiungete il grana, la farina, le uova, un pizzico abbondante di sale e del pepe macinato fresco e mescolate il tutto in modo da amalgamare gli ingredienti.
Preparate la linea per la panatura mettendo qualche cucchiaio di farina in un piatto, l’uovo sbattuto nel piatto successivo e del pangrattato nel terzo piatto. Io li metto in fila in modo poter lavorare con facilità quando impano le polpette. Con le mani bagnate prendete una manciata di composto e formate delle polpette un po’ schiacciate. Rotolatele nella farina, poi nell’uovo e infine nel pangrattato facendo attenzione a che siamo ben ricoperte. Mettete le polpette su un tagliere via via che le preparate. Una volta che avrete finito tutti gli ingredienti mettete un dito d’olio a scaldare in una padella capiente. Io uso olio di semi perché non mi piace il sapore dell’olio d’oliva nelle fritture, lo trovo troppo prepotente ma voi usate quello che preferite.
Cuocete a fuoco medio-alto da entrambi i lati fino a che le polpette sono ben dorate. Adagiate su carta assorbente e servite tiepide.

Se come me volete servire queste polpette golose con dei pomodorini ripieni basta che tagliate in due i pomodorini, togliete la polpa e i semi con un cucchiaino o con uno scavino per melone, li fate scolare e preparare i ripieno con del formaggio cremoso e un poco di pesto fresco.

English Version


 

I love chicken salad and its’ one of Andrea’s favourite dishes as well so I sometimes buy a rotisserie chicken and make chicken salad for lunch. This is one of the top summer dishes in our house.
A whole chicken, however, is too much and usually I use the leftover to prepare sandwiches or I serve them with sautéed vegetables, but this time I also had a couple of sausages from a barbecue, so I decided to make meatballs. To lighten the meat mixture as chicken and sausages can be a bit on the dense side, I used vegetables like spring onions and courgette and of course the classic stale bread that is always present in our house. I say this with pride because I bake bread in large loaves so that I have enough leftover to make bread crumbs, croutons for vegetable soups, bruschetta, toasted bread drizzled with extra virgin olive oil, and the ever so summery panzanella. And yes, even meatballs! Here's how to make these tasty and chubby meatballs perfect with a mixed leaves salad and sweet tomatoes that go so well with fried food.
For about 10 meatballs :
  • 1 slice of stale bread
  • milk
  • 1 medium courgette, grated
  • 2 spring onions, thinly sliced
  • a handful of chopped parsley
  • 1 cup of chopped roast chicken
  • 2 sausages, grilled
  • 50 g of grated parmesan
  • 2 eggs, lightly beaten
  • 1 tablespoon flour
  • salt
  • pepper
For the meatball coating :
  • white flour
  • 1 egg, beaten
  • bread crumbs
      oil for frying
 
Soak the bread in a quarter of a glass of milk. Grate the courgette and slice the spring onions, chop the parsley and put it in a large bowl. Finely chop the chicken and sausage with a knife, then add to the vegetables. Add the soaked bread, reserving the excess milk . Add the Parmesan cheese, flour, eggs, a generous pinch of salt and plenty of freshly ground pepper and mix together to combine ingredients.
Prepare the coating by putting a few tablespoons of flour in a bowl, the beaten egg in the next one, and some bread crumbs in the third plate. I put them in line so you can work with ease when coating the meatballs. With wet hands, take a handful of the mixture and form into flat balls. Roll them in flour, then in the egg and finally in breadcrumbs making sure that they are well coated. Place the meatballs on a cutting board as you go. Once you have finished all the ingredients pour a couple of centimetres of oil in a large skillet and heat. I use vegetable oil because I don’t like the taste of olive oil when frying, I find it too overbearing, but you can use whatever oil you prefer. Cook over medium-high heat on both sides until the meatballs are well browned. Lay on paper towels and serve warm.
 
If like me you want to serve these delicious meatballs with stuffed cherry tomatoes you just cut the tomatoes in half, remove the seeds and pulp with a spoon or a melon baller, and prepare the filling by mixing some cream cheese with a little fresh basil pesto.